Dominio Penalizzato o Bannato da Google? Scopri come evitare!

Ogni giorno migliaia di domini vengono lasciati scadere per qualsivoglia motivo e una buonissima parte di essi vengono in seguito riacquistati e spesso recuperati (ripristino sito/contenuti precedenti).

Registrare un dominio è semplicissimo e alla portata di tutti, ma il rischio di ritrovarsi con un dominio penalizzato, bannato o con problemi di altro tipo è dietro l’angolo.

Ci sono due tipologie di domini:

  • Domini vergini
  • Domini con storico

Nel primo caso parliamo di domini mai registrati prima e dunque appunto vergini. È facile acquistare un nome di dominio del genere.

Se ad esempio volessimo registrare pippopelodovevai(.it), avremmo vita facile in quanto raramente un dominio del genere sarà stato registrato prima.

Questo può capitare anche con nomi di dominio a chiave brand usando un pizzico di fantasia, ad esempio nel caso di nuove attività.

Nel secondo punto invece ci riferiamo ai domini che hanno avuto “vita”, quindi che sono stati registrati da almeno un proprietario, ad esempio assistenzainformatica(.it).

N.B: Esistono domini generici, domini a chiave brand, domini EMD (Exact Match Domain, ovvero domini contenenti una esatta chiave di ricerca, come nel dominio dell’esempio precedente).

In questo articolo voglio spiegarti in maniera semplice ma efficace e in qualche modo tecnica le operazioni che dovrai svolgere prima di acquistare un dominio.

Analisi e guide prima di acquistare un dominio

Innanzitutto apri il browser e vai su https://domaintyper.com, cerca il nome di dominio da te desiderato e aggiungi le estensioni (.tld) che ti interessano nel filtro di ricerca. I risultati restituiti in verde indicano la disponibilità del dominio, in rosso quelli occupati.

Una volta individuato il dominio disponibile di tuo gradimento ti suggerisco di analizzarlo in questo modo:

Apri Web Archive e digita il nome di dominio, quindi lancia una ricerca. Se il tool restituirà uno storico è già un segnale di incertezza e questo indica che il dominio è già stato utilizzato.

A tal proposito e per conferma, vai su http://www.webconfs.com/web-tools/domain-age-tool e fai la stessa operazione. Quest’ultimo sito è molto simile al precedente (che sicuramente è più attendibile) ed è utile per avere una visione rapida sull’anzianità del dominio.

Varie volte mi è capitato di non avere riscontri dal database di archive.org e di ritrovarli grazie al tool alternativo che ti ho linkato.

Prima di capire se quel dominio è meritevole di un’analisi di pre-registrazione, apri il browser in modalità anonima (o navigazione in incognito) e nella barra di ricerca di Google digita il comando: site:nomedominio.tld

Se non uscirà nulla e i tool in precedenza hanno evidenziato uno storico non è un buon segnale perché molto probabilmente il dominio ha subìto un ban da Google o una pesante penalizzazione.

Se i risultati restituiti saranno mixati con contenuti in inglese, cinese o ancor peggio pornografici, sicuramente è stata fatta un’attività di spamming in precedenza.

Prima di valutare con certezza la validità o meno del dominio in precedenza individuato, ti consiglio un’ulteriore analisi utilizzando questi due tool:

  • Moz Open Site Explorer a questo link: https://moz.com/link-explorer
  • Majestic da https://majestic.com/

Il primo è sicuramente utile per analizzare l’autorevolezza del dominio e il relativo spam score, ovvero un punteggio di spam assegnato sulla base del profilo backlink (e non solo) del dominio.

Indicativamente, un dominio avente spam score superiore a 4 andrebbe scartato.

Majestic invece è un tool a pagamento, ma utilizzabile anche in versione free/limitata, fondamentale per analizzare il trust generale del dominio, più o meno come Moz ma in maniera più specifica. Nel caso di Majestic, più alti ed equilibrati soni i valori TF e CF, più è considerabile sano il dominio. Viceversa per un dominio con TF 0, o con rapporti del tipo TF 2 CF 20, vanno scartati.

Altri tools che mi sento di consigliarti per analizzare un dominio a tal scopo sono SEMRush e SEOZoom.

Acquistare un dominio per creare un business o comunque un progetto di valore richiede sicuramente un po’ di analisi e pazienza, ma evita di farti spendere soldi e tempo successivamente, mandando in fumo settimane o mesi di lavoro.

Forse ti chiederai… Se io avessi già acquistato il dominio, come potrei ovviare o comprenderne eventuali problematiche?

Innanzitutto se il dominio è stato appena acquistato, aggiungilo alla Search Console di Google e verifica la proprietà. Attendi 2-3 giorni e poi recati nella console in Traffico di Ricerca > Azioni Manuali.

Se il dominio ha subìto una penalizzazione manuale troverai tutto lì e potrai analizzare il tipo di penalty subìto e scoprire come agire per risolverla, se ne varrà la pena farlo.

Va ricordato che le penalizzazioni sono di tipo manuali e algoritmiche.
Nel caso tu non dovessi riscontrarne una manuale potrai fare un check rapido con Fruition Tool registrandoti al periodo di prova. Tuttavia l’ausilio del tool dovrà essere utilizzato per avere una visione generale del problema.

Questo tipo di analisi vanno fatte anche in casi di siti già attivi e indicizzati e/o posizionati. Oltre ai vari tools della SEO che sicuramente sono di grande aiuto, il comando site: e un’attenta verifica in Google Search Console e Google Analytics sono vitali!

In casi di penalizzazioni algoritmiche complesse sono richieste competenze tecniche che solo un Consulente ed Esperto SEO con esperienza potrebbe avere e all’occorrenza risolvere.

Ci sono ancora molte altre tattiche e tools per analizzare un dominio prima di acquistarlo, ma quelle fornite sono soluzioni alla portata di (quasi) tutti e che spesso io stesso ho utilizzato e utilizzo tutt’ora, salvandomi la vita.

  • Articoli pubblicati
Gabriele Rispoli

SEO Specialist seriale, esperto in SEO tecnica avanzata per siti editoriali, ecommerce e siti di affiliazioni per quanto concerne il mondo adult. Si occupa di search marketing dal 2010 ed è il “Head of SEO” di VisibilityKey, Visibility S.L.U ed InPrima. Collabora inoltre con decine di professionisti italiani nel campo delle affiliazioni, gestendo circa 200 portali multi tematici, molti dei quali ampiamente posizionati e profittevoli.

Maggiori Info su Gabriele

Vuoi far decollare o migliorare il tuo business online?

RICHIEDI PREVENTIVO GRATUITO